Archivi per la categoria: News

Commerciale Sicula s.r.l., dal 20 novembre 2013, è iscritta alla White List Antimafia presso la Prefettura di Enna.

Commerciale Sicula s.r.l., dal 20 novembre 2013, è iscritta alla White List Antimafia presso la Prefettura di Enna, alle seguenti sezioni: SEZIONE 2 - TRASPORTO, ANCHE TRANSFRONTALIERO, E SMALTIMENTO DI RIFIUTI PER CONTO DI TERZI (cliccare qui: http://www.prefettura.it/enna/contenuti/70691.htm) SEZIONE 5 - NOLI A FREDDO DI MACCHINARI (cliccare qui: http://www.prefettura.it/enna/contenuti/70694.htm) SEZIONE 7 - NOLI A CALDO (cliccare qui: http://www.prefettura.it/enna/contenuti/70696.htm) SEZIONE 8 AUTOTRASPORTO PER CONTO DI TERZI (cliccare qui: http://www.prefettura.it/enna/contenuti/70697.htm) Tale iscrizione equivale a certificazione dell’assenza di misure di prevenzione ed all’assenza di procedimenti per l’attuazione delle stesse, oltre che all’assenza di tentativi di infiltrazione mafiosa; pertanto evita, alle stazioni appaltanti (ed anche ai committenti privati, ove previsto) di acquisire le dovute certificazioni per verificare i requisiti previsti nella lett. b), primo comma, dell’art. 38 – circa l’assenza di procedimenti per l’applicazione di una delle misure di prevenzione

Requisiti generali ex art. 38 codice dei contratti – Accertamento misure di prevenzione – White list Prefettizie.

L’assenza di misure di prevenzione va sempre accertata prima dell’affidamento di appalti pubblici (di lavori, di servizi e di forniture) e prima della stipula dei relativi contratti e subappalti, sicchè l’iscrizione in White List di un’impresa è l’unico modo per evitare di attendere i tempi degli accertamenti prima dell’affidamento di un appalto o della stipula del contratto o dell’autorizzazione di un subappalto. Per un più ampio approfondimento si rimanda a quanto pubblicato su LeggiOggi.it in data 10 gennaio 2014, dal titolo: “White list antimafia e codice dei contratti pubblici: perchè conviene L’iscrizione in white list comprova l’assenza delle cause di decadenza, sospensione o di divieto di cui all’art. 67 del Codice Antimafia” per leggere l’articolo, cliccare qui.

OBBLIGATORIETA’ DEI SERVIZI IGIENICI

 

LETTERA APERTA INDIRIZZATA A TUTTI I COMUNI SICILIANI

SUI

CANTIERI DI SERVIZIO

 

-  OBBLIGATORIETA’ DEI SERVIZI IGIENICI -

  Gentili Signori, qualora codesto Ente fosse in procinto di presentare progetti per i cantieri di servizio, come da Direttiva dell’Assessorato della Famiglia e delle Politiche Sociali e del Lavoro, datata 26 luglio 2013, pubblicata sulla Gurs n. 39 del 23 agosto 2013, ci permettiamo di ricordare che il Testo Unico sulla Sicurezza nei luoghi di lavoro (D.Lgs. 81/2008) impone la presenza di adeguati servizi igienici per i lavoratori, pena la comminazione di sanzioni penali (cfr. art. 96, comma 1, lett. a) e art. 159, comma 2, lett. c). Pertanto, attesa la temporaneità dei citati cantieri, l’ottemperanza di tale obbligo potrà essere soddisfatto con la locazione e pulizia-spurgo di bagni mobili ecologici che, in base all’ Allegato XIII